Aborto: quando il femminismo diventa reazionario

Aborto, libertà

Di Francesca Biasini

Se questo è il duemilaequattordici.

Erano diversi mesi che non compravo Internazionale, ma l’altro giorno in edicola la copertina dell’ultimo numero mi ha parecchio colpita. Così ho frugato nelle tasche del mio cappotto per sperare di racimolare tre euro, consegnarli all’edicolante ed accaparrarmi l’ultima copia che aveva in negozio. Mi son messa a contare: “Due, due e cinquanta… tre!” Ho lasciato le monete sul banco e mi sono infilata il giornale in borsa, aspettando di leggerlo con attenzione una volta arrivata a casa.

Il titolo scelto per questa settimana era “Libere di abortire”, cui faceva seguito qualche riga un po’ più esplicativa: “Interrompere una gravidanza dovrebbe essere considerato un evento comune, perfino normale, nella vita riproduttiva di una donna. Proprio come avere un figlio”. Gli articoli che seguono sono tutti estratti dall’ultimo saggio della femminista americana Katha Pollitt. Bene, penso, ora vediamo cos’ha da dirci. Continue reading

Posted in Uncategorized | Tagged , , , , , | 1 Comment

Rituali emiliani: Atc, Tper e Fer. Una storia di fusioni e scissioni.

Tper, trasporto passeggeri

 Di Giovanni Baiano

Duecentosessantaquattro ore o più semplicemente 11 giorni: ecco quanto manca alla chiusura del bando “Servizi di trasporto pubblico per ferrovia”. Una gara d’appalto europea per la gestione del trasporto pubblico integrato in Emilia-Romagna, ovvero ferro più gomma, che mette sul piatto dei vincitori ben 153 milioni di euro (oltre all’Iva) solo per il primo anno contrattuale, per un totale di 3 miliardi e 442 milioni e mezzo di euro in 15 anni dall’avvio del servizio (previsto per l’1 luglio del 2016), prorogabili poi di altri sette e mezzo. Continue reading

Posted in Bologna | Tagged , , , , , , , | Leave a comment

Bologna ha paura dei muri dipinti?

street art bolognaDi Gianluca Marranghello

Si è svolta oggi a Bologna la manifestazione contro l’inasprimento delle pene per chi pratica street art e per chiedere al Comune di Bologna il ritiro della denuncia nei confronti dell’artista Alicè. Qualche centinaio di persone, più alcuni turisti curiosi, si sono radunate sotto le due torri rispondendo all’appello lanciato dalle realtà che si occupano di street art a Bologna (Cheap Festival, Labàs, Bologna Street Art, Hannibal Letters, Tpo, Street and Urban Art). Continue reading

Posted in Bologna | Tagged , , , | Leave a comment

Il Motor Show dei bolognesi

 Motor Show 2005

Di Giovanni Baiano

Dieci giorni, mille e rotti euro, a volte di più a volte di meno, e tanta allegria. Il Motor Show di Bologna non era solo un salone dell’auto, non solo un evento capace di attirare centinaia di migliaia di persone sotto le Due Torri in pieno inverno. Era soprattutto un’opportunità. Continue reading

Posted in Bologna | Tagged , , , , , , , | 1 Comment

Fine del Motor Show, di chi è la colpa?

motorshow 2

Di Gianluca Marranghello.

E’ di oggi la notizia che l’edizione 2013 del Motor Show non si farà. Gli organizzatori, nella loro pagina ufficiale scaricano le colpe sulla case automobilistiche. “Cari tutti,
vi comunichiamo che la trentottesima edizione del Motor Show di Bologna è stata annullata.
La motivazione di GL Events, società organizzatrice dell’evento, sta nella totale assenza delle case automobilistiche, fulcro di un salone dell’automobile”. Continue reading

Posted in Bologna | Tagged , , | 3 Comments

Noi, che non siamo meglio dei nostri padri

Torri gemelle in fiamme

Di Giovanni Baiano e Gianluca Marranghello

GIOVANNI:

Era estate e avevo caldo. Le temperature erano alte, ma non sudavo per quelle. Guidavo il mio cinquantino tra i viali del centro e i colli appena sopra Bologna, avevo 16 anni appena compiuti, l’impressione che il mondo, il “sistema” fosse ad un punto di svolta e che io e i miei coetanei ne fossimo protagonisti. Continue reading

Posted in Estero, Italia | Tagged , , , , , , , , | Leave a comment

“QUIRICO E’ VIVO, VIVA QUIRICO!”

quirico 3 [Pietralata16 si apre a nuove collaborazioni]

di Giovanni Baiano

Scomparso lo scorso 9 aprile, riapparso cinque mesi dopo alla fine di un negoziato difficile e di un incubo vissuto a migliaia di chilometri da casa. Domenico Quirico, 62enne inviato in zone ad “alto rischio” de La Stampa, è arrivato ieri sera a Roma senza nemmeno sapere che la Farnesina aveva già annunciato la sua liberazione, ed è tornato a respirare la quieta aria italiana, ossigeno per il suo fisico probabilmente provato da un sequestro meno silenzioso di altri, ma pur sempre angosciante. Continue reading

Posted in Estero | Tagged , , , , | Leave a comment